25/05/19 PRESENTAZIONE UFFICIALE POGGIO-VALLEFREDDA 2019

SI TERRà VENERDI PROSSIMO 24 MAGGIO ALLE ORE 19,00 PRESSO LA SALA CONFERENZE DELLO STABILIMENTO REAL CAFFE’ IN VIA SELCI A FROSINONE, LA PRESENTAZIONE DELLA 15MA EDIZIONE DELLA CRONOSCALATA MOTOCICLISTICA “POGGIO-VALLEFREDDA” GARA DI VELOCITA’ IN SALITA CHE SI DISPUTERA’NEL WEEK END DAL 27 AL 30 GIUGNO 2019 E CHE ANCHE QUEST’ANNO SARA’ VALIDA PER IL CAMPIONATO EUROPEO DELLA SPECIALITA’ OLTRE CHE PER IL CAMPIONATO ITALIANO VELOCITA’ IN SALITA. UN ALTRO TASSELLO E’ STATO COMPOSTO NEL MOSAICO ORGANIZZATIVO DI QUELLA CHE E’ SICURAMENTE LA GARA MOTOCICLISTICA PIU’ IMPORTANTE NELLA NOSTRA ZONA. UN EVENTO UNICO NEL SUO GENERE NEL CENTRO-SUD ITALIA, CHE DA CINQUE ANNI A QUESTA PARTE HA AVUTO IL RICONOS CIMENTO DI AVERE LA VALIDITA’ DELLA PROPRIA MANIFESTAZIONE ANCHE PER IL CAMPIONATO EUROPEO DI VELOCITA’ IN SALITA. TRA I TRIONFATORI DELLA “POGGIO-vALLEFREDDA” SPICCA SOPRATUTTO STEFANO BONETTI, MIGLIOR ITALIANO NEI TEMPI MODERNI NEL ” TOURIST TROPHY” E VINCITORE LA SCORSA SETTIMANA DELLA MITICA “NORTH WEST 200”, LA CORSA SU STRADA PIU’ IMPORTANTE INSIEME ALLO STESSO TT. I DETTAGLI DELLA MANIFESTAZIONE, PERCORSO, PROTAGONISTI, EVENTI COLLATERALI, SARANNO SVELATI NEL CORSO DELLA PRESENTAZIONE PRESSO LA SEDE DELLA REAL CAFFE’, ANCHE QUEST’ANNO TRA I MAIN SPONSOR DELLA GARA, PRESENTAZIONE CHE VERRA’ TRASMESSA IN DIRETTA RADIO E FACEBOOK DAL MEDIA PARTNER RADIO DAY NEL CORSO DELLA TRASMISSIONE MOTR DAY CONDOTTA DA ALESSANDRO BIAGI.

Bonny RE della North West

La Road Race più importante dopo il famigerato Tourist Trophy che si corre sull’isola di Man, è senz’altro la North West 200, è una gara che si corre ogni anno a maggio nell’Irlanda del Nord. Si tratta di un tracciato stradale che visto dall’alto ricorda la figura geometrica del triangolo, e difatti è chiamato “The Triangle”, la lunghezza di ogni giro è pari a 14,3 km ed è velocissimo, basti pensare che 2012 il pilota Martin Jessopp ha fatto segnare una velocità di punta di 335 km/h in sella ad una Ducati 1098R. Ieri si è corsa la Supertwin ed il pilota bergamasco Stefano Bonetti in sella alla italianissima PATON ha vinto questa gara, diventando il primo pilota italiano a vincere questa importantissima gara. Bonetti lo conosciamo benissimo, pilota umile, prodigo di consigli anche per i suoi avversari e che più volte ha messo il suo sigillo sulla Poggio-Vallefredda, anzi se scorriamo l’albo d’oro della gara ciociara, in ben cinque edizioni ha fatto registrare il miglior tempo assoluto. C’è stato un momento molto triste per Stefano nel 2012, quando fu vittima di un incidente nel Gran Premio di Macao, che si corre nell’omonima città nel  sud-est asiatico, dove Bonny ebbe un problema ai freni, subì un intervento operatorio durato ben diciannove ore consecutive e tutti sinceramente pensammo che questo avesse scritto la parola fine sulla sua carriera, ed invece no, caparbiamente si riprese e dopo un periodo di convalescenza tornò in sella a disputare gare ed a vincere. E vederlo ieri sul gradino più alto della North West con le lacrime agli occhi mentre suonavano l’inno di Mameli, è stato veramente qualcosa di molto toccante. Sicuramente Stefano lo vedremo anche quest’anno nell’ultimo week end di giugno, quando si correrà la quindicesima edizione della Poggio-Vallefredda e siamo sicuri che gli sportivi ciociari gli tributeranno il giusto omaggio.

ZACCARDI REGINA DI LANDSHAAG

Il Campionato Europeo Velocità in Salita di motociclismo (Hill Climb European Championship), è iniziato domenica scorsa in Austria, con la famosa gara Landshaag-St.Martin. A difendere il vessillo ciociaro, c’erano tre piloti, licenziati con il M.C. Franco Mancini 2000, si tratta della romana Simona Zaccardi in gara nella classe 600 stock in sella ad una Honda CBR600RR, il volterrano Marco Vigilucci nella classe 250 in sella ad una Aprilia 250 ed infine il ciociaro Williams Alonzi (Willy) nella classe Superbike in sella ad una Aprilia RSV1000. Alla fine tutti e tre i piloti del sodalizio ciociaro sono riusciti a centrare l’obbiettivo di racimolare punti, in questa che sicuramente è la gara più difficile dell’intero Campionato Europeo. Un plauso in particolare però va a Simona Zaccardi, che a fine gara ha regolato le altre rappresentanti del gentil sesso ed è stata premiata come pilota femminile più veloce di Landshaag 2019. Oltre trecento i piloti partecipanti, che hanno fatto divertire ed emozionare i tantissimi spettatori presenti. La gara è stata caratterizzata da un meteo incerto con cielo sempre coperto da nubi che nel corso della seconda manche verso la fine hanno portato anche qualche goccia di pioggia, rendendo ancora più insidioso il percorso, diverse le cadute, una anche abbastanza violenta, tanto che è dovuto intervenire l’unita di eliambulanza per trasportare il pilota nell’ospedale più vicino e con gara sospesa per oltre trenta minuti. I piloti concorcordano nel dire che la motivazione delle cadute forse è da imputare alla temperatura rigida che non permetteva di avere il giusto grip con l’asfalto. Per Vigilucci e Zaccardi era la prima volta che vedevano il tracciato austriaco, mentre per Willy era la seconda volta. Per il trio italiano, dopo una partenza in sordina nelle prime prove del sabato, poi è stato un crescendo con tempi che man mano si abbassavano, e tutti e tre sono convinti che il cronometro ancora non dice la verità, ma con qualche altro turno i tempi si sarebbero abbassati ancora. Comunque il trio di piloti del M.C. Franco Mancini 2000 traccia un bilancio abbastanza soddisfacente e per tutti c’è la convinzione che venire via da una gara ostica come quella di Landshaag con dei punti nel carniere sia un buon risultato.

M.C. Franco Mancini presente nel CIV con Onorio Iacobelli

Tra virgolette possiamo dire che si tratta di un figlio d’arte, il papà Tommaso è stato un buon pilota, che ha colto diverse vittorie, ma ora è arrivato il momento di passare la mano ed a raccoglierne l’eredità è il figliolo Onorio. Residenti a Casalvieri, ma licenziati con il M.C. Franco Mancini 2000 di Isola del Liri, quest’anno Onorio Iacobelli debutterà nella SSP 300 del CIV, ovvero la massima espressione del motociclismo nazionale ed il giusto trampolino per approdare in campionati ancora più importanti. Onorio Iacobelli, assistito dal J Angel Racing Team, gareggerà in sella ad una Yamaha R3 2019. Nei test di Valencia, Onorio nonostante fosse la prima volta che vedeva quella pista, ha subito avuto un buon feeling con la moto, dimostrando le sue buone doti. Oltre alla preparazione del J Angel Racing Team, la moto sarà supportata direttamente dalla casa madre “YSS Racing fa Rory” per quanto riguarda le sospensioni. La classe SSP300, è sicuramente una delle più battagliate del CIV, difatti spesso in un fazzoletto di pochi decimi si ritrovano a lottare a volte anche dieci piloti e spesso si vedono arrivi in volata, quindi è una classe che richiede coraggio ed acume tattico e tecnico. Chiaramente impegni del genere sono molto onerosi e quindi un sentito ringraziamento va agli sponsor che supportano Onorio. A Iacobelli infine va anche un grosso “in bocca al lupo” da parte di tutto il direttivo del M.C. Franco Mancini 2000.

CENA SOCIALE CON PARTECIPAZIONE RECORD

Si è Svolta sabato 2 febbraio, presso il ristorante Abbazia, la cena sociale del Moto Club Franco Mancini 2000. Sono state oltre duecento le persone che vi hanno preso parte, con soci arrivati anche dalla Toscana. Nel corso della serata, ha avuto luogo anche l’Assemblea Ordinaria, la premiazione di tutti i piloti e l’estrazione della RIFFA SOCIALE. Sono stati illustrati i programmi per il 2019. Presenti anche i rappresentanti del Comune di Isola del Liri Assessore Francesco Romano e dell’Amm.ne Prov.le di Frosinone Massimiliano Quadrini. La serata è stata brillantemente condotta dall’Avv. Alessandro Biagi, ed è iniziata con l’intervento di Don Dante che a nome di tutti ha voluto esprimere solidarietà al consigliere comunale Pierluigi Romano ed alla sua famiglia per la perdita tragica  del giovane figlio Michele Romano. Nel corso della serata tutte le donne hanno ricevuto un gradito omaggio floreale offerto da ROSE ROSSE di Isola del Liri. Un sentito ringraziamento va alla pasticceria A LUNA CAPRESE che ha offerto una squisita mega torta. Sono stati illustrati anche i programmi per il 2019, chiaramente l’appuntamento clou, sarà sempre la Poggio-Vallefredda, che ancora una volta avrà doppia validità Campionato Italiano e Campionato Europeo e si svolgerà il 29 e 30 giugno 2019. Insomma anche questo annuale appuntamento si è tramutato in un vero successo per il moto Club Franco Mancini 2000.

 

02/02/2019 CENA SOCIALE

Si svolgerà sabato sera 02 febbraio p.v. presso il ristorante Abbazia, l’annuale cena sociale del M.C. Franco Mancini 2000. Nel corso della serata, avrà luogo l’Assemblea Ordinaria, la premiazione dei piloti 2018 e l’estrazione della Riffa Sociale 2019.

Il costo della cena è fissato in 25,00 euro.

Nel corso della serata sarà possibile anche provvedere al tesseramento 2019.

La cena è aperta a tutti, si prega solo di prenotare, in modo da gestire al meglio la serata.

Poggio-Vallefredda da record !!!

Quella appena conclusa è stata veramente una Poggio-Vallefredda che ha fatto segnare numeri da record, con ben 214 partenze dal semaforo. Mattatore assoluto della gara è stato Stefano Nari che con la sua Triumph ha fatto segnare il miglior tempo assoluto, Il tracciato dopo l’anticipo di partenza già effettuato dall’anno scorso, quest’anno ha visto un posticipo dell’arrivo di circa 70 metri, che è costato 6/7 secondi sul tempo totale. Ottima l’affluenza dei piloti stranieri arrivati da Svizzera, Austria, Slovenia, Francia, Belgio e Germania. Ottima anche la prestazione dei piloti del Moto club Franco Mancini 2000, con; Caschera Giovanni (Vintage 86), Sandro Giangiacomo (Superopen 1000), Manfredi- Rocchi (Sidecar) salire sul gradino più alto del podio. Di rilievo anche la prestazione di Domenico Paniccia terzo nella 600 Open che si è aggiudicato anche la Targa Mimmantonio ed il diritto ad essere il testimonial del manifesto 2019. Podio anche per Nico Quadrini e per l’equipaggio Di Berti-Ascenzi e doppio podio per Luca Biagini.Numeroso anchee il pubblico che si è accalcato sui bordi del tracciato e che sportivamente ha acclamato i propri beniamini.

Comunicato stampa

thumbnail_Pontone Armando

Logo

Il Moto Club Franco Mancini 2000 con Armando Pontone nel Campionato del Mondo SuperSport 300 di Motociclismo

 

 

Ci sarà anche il Moto Club Franco Mancini 2000 ed il suo pilota Armando Pontone, nella prima assoluta del Mondiale Supersport 300, la categoria abbinata al Mondiale SBK che prenderà il via questo fine settimana sul circuito di Aragon in Spagna. Il 24enne centauro di Pontecorvo, tesserato con il sodalizio isolano sarà tra i protagonisti della nuova serie iridata alla guida di una Yamaha 300 del team ternano Iodaracing Project. Un debutto che per Pontone rappresenta l’inizio di una nuova carriera agonistica, dopo il grave infortunio che lo ha tenuto fermo per due anni. Armando Pontone, già collaudatore di Ioda Motor Company è stato campione italiano nel Challenge Moto3 in sella alla Ioda TR001, ha già partecipato al Campionato del Mondo Moto3 del 2012 sempre con il team Iodaracing, portando in pista la Ioda TR002. Nel 2016, al rientro dopo un lungo infortunio, ha subito fatto vedere di non aver perso classe e grinta, vincendo Gara2 a Misano nello Yamaha R1 Cup. “Sono felicissimo di ritornare alle corse con il team Iodaracing – ha spiegato Pontone prima della partenza per la Spagna intervistato insieme al d.s. del Moto Club, Williams Alonzi -. La SS 300 che corre nell’ambito del Mondiale Superbike è una categoria molto interessante, perché ci sono le case costruttrici più importanti che tengono molto alle competizioni con moto direttamente derivate dalla serie e rappresenta un trampolino di lancio per le cilindrate maggiori. Un altro motivo di orgoglio per me – aggiunge Pontone -, è quello di portare in gara nel Mondiale i colori del Moto Club Franco Mancini 2000, club con il quale sono tesserato e che mi è stato sempre vicino e mi ha aiutato nella mia carriera”.

“Armando Pontone è un pilota di grande talento e siamo noi ad essere orgogliosi del fatto che porti nostri colori nelle piste di tutto il mondo in una delle categorie più difficili – spiega il direttore sportivo del Moto Club, Williams Alonzi -. Saremo al suo fianco ed i suoi primi suoi tifosi. Contiamo di avere la sua presenza, magari con la moto dello IodaRacing al via, anche se solo come apripista, della “Poggio-Vallefredda”, la gara che da anni organizziamo e che si disputerà nel week end del 24 e 25 giugno e che anche quest’anno sarà valida per il Campionato Europeo e per il Campionato Italiano della velocità in salita.

Comunicato stampa

LogoMOTOCICLISMO

European Hill Climb Road Race Championship

Campionato Italiano Velocità in Salita

 

OMOLOGATO IL TRACCIATO DELLA 13^ POGGIO-VALLEFREDDA

 

Un altro tassello fondamentale della macchina organizzativa della cronoscalata motociclistica “POGGIO-VALLEFREDDA” è andato al suo posto. Proprio ieri infatti, 22 marzo 2017, a seguito della ispezione delle autorità sportive ed amministrative competenti, è stato ufficialmente omologato il tracciato della 13ma edizione della “POGGIO-VALLEFREDDA”, gara di velocità in salita che si disputerà nel week end dal 23 al 25 giugno 2017 e che anche quest’anno sarà valida per il CAMPIONATO EUROPEO della specialità, oltre che per il CAMPIONATO ITALIANO VELOCITA’ IN SALITA. Un altro traguardo per il MotoClub Franco Mancini2000, il sodalizio che organizza una manifestazione che rappresenta sicuramente l’avvenimento organizzativo più importante della nostra provincia per quanto riguarda il motociclismo. Un evento unico nel suo genere nel centro-sud Italia che da tre anni a questa parte ha avuto il riconoscimento di avere la validità della propria manifestazione, anche per il Campionato Europeo di Velocità in Salita, onore che in Italia, oltre che alla “Poggio-Vallefredda” spetta solamente alla gara di Spoleto.

Tornando al tracciato fresco di omologazione, va detto che quest’anno la partenza, sulla strada provinciale che dalla stazione di Isola del Liri porta in località Vallefredda di Arpino, è stata anticipata di 60 metri, con partenza dal lato destro della carreggiata. Un dato che all’apparenza sembrerebbe irrilevante, ma che invece da un connotato di difficoltà in più per un tracciato che in questa maniera presenterà fin da subito la difficoltà della prima curva approcciata dai motociclisti ad una velocità ancora maggiore e con traiettorie differenti da quelle delle stagioni precedenti. Ci sarà quindi un nuovo record del tracciato e quello fatto segnare dal “re” indiscusso delle cronoscalate ed eroe tricolore del mitico “Tourist Trophy”, Stefano Bonetti, rimarrà scolpito per sempre nell’Albo d’Oro della manifestazione.

Altra significativa novità riguarda, dopo quello della METZELER (industria leader nella produzione di pneumatici motociclistici), l’ingresso tra i “main sponsors” della manifestazione, della REAL CAFFE’, altro fiore all’occhiello dell’industria alimentare della nostra provincia e della BARDHAL, azienda internazionale produttrice di oli con sede a Lucca.

 

Per ulteriori informazioni 338.3330370

Comunicato Stampa

Nel panorama degli sport motoristici gli pneumatici rivestono indubbiamente un ruolo di primaria importanza è ciò è particolarmente vero  per quanto concerne il motociclismo. Nelle Road Races, ovvero le gare su strada, la leadership è detenuta senz’altro dalla Metzeler che è il brand di riferimento per tutti. Tutto ciò fa parte ormai della normalità e non desta scalpore, la notizia interessante è che la casa dell’elefantino proprio in questi giorni ha raggiunto un importante accordo con il Moto Club Franco Mancini 2000 e quindi, per il secondo anno consecutivo, la Metzeler sarà partner ufficiale della Poggio-Vallefredda. Questo è certamente un risultato di prestigio per il M.C. Franco Mancini 2000  che la dice lunga sul reale valore della Poggio-Vallefredda. Nelle giornate di 23-24 e 25 giugno 2017 (giorni di svolgimento della Poggio-Vallefredda 2017) nel Villaggio Piloti la Metzeler sarà rappresentata dall’azienda Paniccia Gomme che fornirà assistenza e vendita a tutti i piloti della gara che anche quest’anno avrà doppia validità Campionato Italiano ed Europeo.Ricordiamo inoltre che la casa dell’elefantino organizza anche il Villaggio Metzeler al Tourist Trophy, ovvero la gara su strada più famosa al mondo, che si svolge sull’isola di Man. Insomma questa Poggio-Vallefredda 2017 è partita con il piede giusto e sicuramente, oltre alle solite innumerevoli  emozioni, riserverà anche molte novità.  metzeler[1]